fbpx

Il progetto VillaLab punta a trasformare la Villa Comunale di Santa Ninfa in un luogo di aggregazione per giovani e adulti, in cui riunirsi, fare sport e rilassarsi nel contesto di uno scenario paesaggisticamente gradevole. Uno spazio per riscoprire, attraverso attività laboratoriali e momenti di confronto e condivisione, l’imprescindibile rapporto tra la comunità e il territorio, in un’ottica di sviluppo della coscienza e consapevolezza ambientale. La Villa Comunale è stata inaugurata il 2 Ottobre 2020.

VILLALAB, il nostro spazio.
LO SPAZIO DI TUTTI.

 

Grazie alla sinergia tra istituzioni pubbliche, associazioni locali e volontari, prosegue il lavoro di riscoperta e reinterpretazione del territorio del Belice avviato nel 2018 con il sostegno della Fondazione APF. Il punto più alto di questa collaborazione prende il nome di VillaLab, un progetto di recupero ma innanzitutto di trasformazione: da spazio non più utilizzato a “incubatore” di nuove idee.

Tre, in particolare, sono gli ambiti di interesse su cui si stanno concentrando i lavori di ristrutturazione:

  • la riscoperta “botanica” del territorio, con il “Giardino didattico degli Aromi”, un percorso olfattivo e sensoriale con oltre quindici varietà di piante aromatiche autoctone. Qui si potrà riscoprire la bellezza della flora locale, ma soprattutto toccare, odorare e gustare in prima persona i sapori di questa ricca terra;
  • un’attenzione alle esigenze dei più piccoli, con la completa sostituzione dell’area giochi, che verrà dotata di nuove attrezzature all’insegna di una maggiore modernità e sicurezza;

  • uno spazio dedicato agli sportivi, con la realizzazione di un’area fitness attrezzata e un circuito perimetrale di 400 metri in cui passeggiare o fare jogging.

Gli Artigiani di Santa Ninfa

 

Oltre al preziosissimo supporto da parte dell’amministrazione comunale di Santa Ninfa, guidata dal Sindaco Giuseppe Lombardino,  hanno aderito al progetto ben 13 aziende locali (in cui rientrano imprenditori edili, vivaisti, tecnici e artigiani), che si sono offerte spontaneamente di prendere parte ai lavori di riadeguamento. Gli artigiani di Santa Ninfa si sono infatti occupati di rimettere in sicurezza l’area, ripristinare il verde pubblico, installare un sistema di videosorveglianza, reintegrare l’area giochi, ristrutturare i servizi igienici, rinnovare l’arredo urbano e verniciare e riparare le strutture interne della Villa.

La pianificazione e l’avanzamento dei lavori sono stati coordinati grazie alla guida di Peppe Bivona, supportato dall’Architetto Nicola Pacino, in stretta cooperazione col referente tecnico del Comune Vincenzo Monreale.

VillaLab ha così dato vita a una forte squadra di artigiani locali, che fin da subito hanno dimostrato un grande spirito di partecipazione collettiva e sono stati pronti a collaborare per uno scopo comune: rendere la loro cittadina ancora più bella e accogliente.

  • Costruzioni Granello
  • Al.Be.Ro Costruzioni
  • Carrozzeria Pecorella
  • Celi Energia
  • Edilmarmi di Sinacori Leonardo
  • EMMECIESSE
  • Giardini Mediterranei
  • Greenland Shoes
  • Impresa Di Maria
  • Impresa Truglio
  • Obiettivo Sicurezza
  • Officina Spina
  • Vincenzo Biondo

Una rete di solidarietà

 

Parte attiva al progetto, già nelle sue fasi iniziali, sono state le associazioni culturali e sportive locali. Con grande dedizione e forti della profonda conoscenza del territorio si sono infatti rese protagoniste, sia collaborando attivamente ai lavori iniziali di riadeguamento che ideando  un fitto calendario di attività e incontri che animeranno nel prossimo futuro VillaLab.

 

#LANATURATIOSSERVA 

A donare al progetto VillaLab un po’ del suo talento è stato anche Fabio Ferrara, in arte Hira, artista di Castelvetrano molto sensibile al tema del sociale e sempre capace di cogliere tutte le sfumature del nostro splendido territorio.

Hira ha lavorato in particolare al torrino centrale della Villa, realizzando una vera e propria opera di street art, in grado di diffondere un forte messaggio di sostenibilità ambientale.

La natura ti osserva”, questo il titolo dell’opera, oltre a rendere il torrino parte perfettamente integrante dell’habitat, riesce infatti a trasmettere, con i suoi vivaci e brillanti colori, tutta la forza e l’energia della fauna locale.

Gli animali raffigurati, con il loro sguardo vigile e costante, lanciano un forte messaggio ai visitatori, all’insegna di una maggiore consapevolezza, sensibilità e rispetto dell’ambiente e della natura circostanti.

 

APF
Fondazione

Contrada Carpita 29
91029 – Santa Ninfa (TP)
90024160815